lunedì 3 dicembre 2012

Pedavena-Feltre; buone notizie in vista....

I TESSERATI SANNO GIA’ DI COSA SI SCRIVE. MA ECCO UNA NOTIZIA CHE CERTAMENTE FA PIACERE LEGGERE.
Nella primavera del prossimo anno, inizierà a farsi strada (è il caso di dirlo) il primo pezzo di ciclabile che diventerà la ciclo-pedonale Pedavena-Feltre. La notizia è stata riportata dalla stampa e a quanto sembra il tratto Via Valentine-Teven sarà il primo importante mattone riguardante questo progetto. Un progetto che, una volta finito, diverrà un “anello ciclabile” e che tra alcuni mesi sarà forse già fruibile nella sua prima parte. La seconda parte di questo progetto riguarderà la ciclabile che scenderà verso Feltre da Pedavena (e che non verrà finito se non nel 2014), fiancheggiando il torrente Colmeda. Ottima notizia è che non dovranno essere aperti cantieri per fare qualcosa di totalmente nuovo, ma si useranno stradine già presenti. A tal proposito mettiamo a vostra disposizione la lettera che abbiamo inviato al Sindaco di Feltre Paolo Perenzin nel luglio di quest’anno; **** “In seguito alla notizia ricevuta sulla possibilità di realizzazione della ciclabile Feltre - Pedavena, l’Associazione Ciclistica PST Feltre 1996 accoglie con piacere la notizia riguardante la possibilità e la volontà di realizzazione di quest’opera, messa “in cantiere” oltre un decennio fa e mai giunta alla fine. Il tratto Pedavena-Feltre fa parte della lunga “Via Claudia Augusta Altinate”, l’antica strada romana, noto ed apprezzato percorso ciclabile a livello europeo. Ma le due cittadine interessate non meritano solamente una possibilità di attraversamento del rispettivo territorio per scopi turistici e quindi economici, certamente importanti e ripagati da zone di sicuro interesse, ma data la vicinanza dei due Comuni quest’opera, se finalmente conclusa, porterebbe certamente indubbi vantaggi anche in vista di un uso del muoversi quotidiano dei rispettivi cittadini. I pochi chilometri che dividono Feltre e Pedavena, se “rinforzati” da un percorso ciclistico adeguatamente segnalato, darebbero certamente una possibilità di spostamento ciclabile al cittadino, non solo turista quindi, e con un suo incrementarsi nell’uso porterebbe sicuri vantaggi, diminuendo istintivamente l’uso automobilistico e portando quest’ultimo ad un utilizzo solo quando veramente necessario. Questo porterebbe ad avere, nel tempo, anche un passo in avanti per quella che è la qualità della vita nelle zone interessate. Per questi motivi l’Associazione Ciclistica PST Feltre 1996 appoggia certamente l’impegno che le Amministrazioni di Feltre e Pedavena vogliono mettere in atto, che queste ultime possano ricevere il finanziamento relativo alla realizzazione del progetto in modo che quest’ultimo diventi finalmente cosa concreta.” **** Queste righe furono inviate allora con “ciclistiche” speranze di vedere questo progetto diventare veramente cosa concreta. Se a quanto pare così sarà, il territorio potrà essere valorizzato ancor di più. Bene così.

Nessun commento:

Posta un commento