giovedì 21 febbraio 2013

Passeggate ciclistiche: interessa?

La PST propone delle “passeggiate ciclistiche” aperte a tutti nei sabato pomeriggio di marzo e aprile prossimi. L’idea è di iniziare dal pomeriggio di sabato 9 marzo. MODALITA’: Non c’è nessuna iscrizione da fare, il percorso si potrà concordare anche sul momento, non ci saranno soste organizzate o cos’altro, e nelle intenzioni è più un’amichevole ritrovarsi tra ciclisti o cicliste che vogliono staccare la spina dagli impegni giornalieri, per chi vuole usare la bici per fare del semplice movimento fisico, per chi è stufo/a di pedalare da solo. I percorsi saranno quelli che abbracciano i paesi del feltrino, non ci saranno Passi da scalare o chissà quante decine di chilometri da fare. Le uscite dureranno al massimo un paio d’ore, proprio perché fatica e divertimento vadano avanti di pari passo. Unica cosa richiesta è la speranza di avere un gruppetto di almeno 4 persone partecipanti (con chi scrive). LA BICICLETTA: Si può partecipare con qualunque bicicletta (da passeggio, da corsa, mountain bike,… sarà simpatico anche il ritrovarci con bici diverse), il casco è benvenuto ma non obbligatorio. Non ci sarà un’assistenza meccanica al seguito, quindi chiediamo almeno un minimo di propria attrezzatura per un’eventuale foratura (camera d’aria e una pompa funzionante). Consigliamo almeno una borraccia. ORARI, DATE, PUNTO DI RITROVO: Per il momento l’orario stabilito è per le ore 14:15 come ritrovo, e 14:30 per la partenza. Il posto di ritrovo-partenza è quello della piazza di Villabruna dove trovate dei parcheggi sul posto, ed altri a 50 metri se volete trasportare la bici fino a lì. In caso di brutto tempo la pedalata non si farà. CONTATTI: Essendo un’idea organizzata con spirito assolutamente amichevole, sarebbe cosa gradita contattare l’Ass.ne con due righe di E-Mail almeno entro le 19:00 del venerdì precedente all’indirizzo E-Mail dell’Associazione o chiamare al 320 211 56 02 entro le 11:00 del relativo sabato mattina. Questo perché un contatto preventivo è cosa migliore per la eventuale reciproca organizzazione. Ricordiamo lo spirito puramente amichevole dell’idea, quindi chi lo intenderà come un’allenamento per corse ciclistiche rischia di perdere il suo tempo.

Nessun commento:

Posta un commento