mercoledì 19 gennaio 2011

WWF Feltre e le ciclabili



LA SEZIONE DI FELTRE DEL WWF HA ORGANIZZATO UN’INCONTRO AL PUBBLICO SULL’ARGOMENTO PISTE CICLABILI NEL BELLUNESE E NEL FELTRINO.
C’ERAVAMO NOI (MA COME…PUBBLICO) E OVVIAMENTE NESSUNO DEI GS DELLA ZONA.

Un prezioso mini-convegno informativo, ma anche un’occasione persa per le dirigenze dei vari Gruppi Ciclistici delle nostre zone, per poter conoscere meglio, e magari affrontare, i problemi che riguardano il mondo dei ciclisti ad ogni livello.
Questo momento si è tenuto martedì 18 gennaio nella sede del WWF di Feltre, dove Bortolo Calligaro – Presidente della FIAB Belluno, (aderente alla FIAB, la Federazione Italiana degli Amici della Bicicletta) – ha illustrato la situazione di piste e percorsi ciclabili nella Provincia di Belluno e nella zona del feltrino.
Sono state 2 ore e mezza di notizie sulle cose fatte (poche), e quelle programmate e niente altro (tante), dai diversi amministratori locali e provinciali in questi anni. Diverse le magagne emerse, come diversi gli esempi messi sul tavolo, in merito ad occasioni dove i denari spesi non hanno avuto molta logica nel loro impiego.
C’è l’intenzione, in occasione della corsa podistica Belluno-Feltre del 6 marzo, di promuovere un momento-ciclistico atto a sensibilizzare l’opinione pubblica all’attenzione verso il progetto riguardante un percorso ciclabile che guarda alla Sinistra Piave. Per avere notizie al riguardo, arrivano utili gli indirizzi www.bellunoinbici.it oppure la posta elettronica amicibicicletta@bellunoinbici.it per chiedere informazioni nel dettaglio.
L’augurio della PST è duplice; che i vari GS del bellunese inizino ad interessarsi a queste cose (visto che la bici è l’essenza del loro vivere, e se non s’interessano loro, chi?), e non solo ad avere ogni anno una tessera venduta in più. E poi che noi stessi si possa contribuire, con questo articolo, a far arrivare un ciclista in più il giorno della pedalata-promotrice del 6 marzo.

ORMAI, PARLIAMO ANCHE DI NOI….
Visto che stiamo qua, diamo notizia che si sta cercando di organizzare un incontro che prosegua la linea tracciata l’anno scorso con il convegno sull’alimentazione. L’argomento sarà certamente diverso, ma fatto come sempre a modo nostro.
Combineremo qualcosa di buono?

Nessun commento:

Posta un commento