lunedì 2 giugno 2014

I feltrini e la bicicletta? Ecco un'assaggio.

Ecco una parte dei risultati che stanno uscendo dall’analisi del questionario ciclistico, da noi proposto nel mese di aprile.
Che accidenti sta uscendo dall’analisi dei dati raccolti dall’Associazione, con il questionario ciclistico promosso due mesi addietro? Cominciamo con una ‘fotografia’ (per quanto possibile) delle persone che ci hanno concesso due minuti del loro tempo. La fascia d’età più interessata a compilare il questionario è risultata quella che racchiude le persone dai 35 ai 50 anni, con un dato – sommandone le rispettive risultanze – che supera di poco il 50%. I nuclei familiari che hanno dimostrato più interesse a rispondere alle nostre domande, sono quelli composti da 2 e da 3 persone che, insieme, superano il 60%. Il 5% delle persone che – in totale – hanno risposto, ha in casa più di 6 biciclette. A pensarci, sei biciclette è tanta roba. Il 15% del totale usa la bici tutto l’anno, e quindi non si fa intimorire dalle robuste temperature minime dei nostri inverni. L’uso della bicicletta come mezzo per raggiungere il posto di lavoro o di studio è molto basso. Di contro, sarà per la crisi, sarà per il costo dei carburanti, sarà per quel che vi pare, ma negli ultimi anni pare che i rivenditori di biciclette – stando alle risposte dateci – non possono lamentarsi. Spostiamoci poi in altro ambito dove risalta che l’interesse di cercare sulla stampa le notizie riguardanti i progetti di ciclabili, riguardanti il territorio feltrino, è diviso in tre: molto vivo, oppure l’argomento non interessa per niente. In mezzo una maggioranza che si ritiene “poco informata”. Sarà mica quest’ultimo, diciamo noi, un dato figlio dal fatto che i giornali, con il passare degli anni, vengono acquistati sempre meno? Una cosa che si acquista anche meno dei quotidiani è la bici ‘elettrica’ che, dal nostro lavoro, emerge senza discussione alcuna come un’emerita sconosciuta. Eppure non siamo nel Polesine dove un dosso viene visto come fosse un Croce d’Aune. Questione di mentalità o di costo? E poi buttiamo l’occhio nelle vie cittadine, dove salta fuori dal gruppo, con uno scatto da finisseur, il dato che la bicicletta per piccole commissioni viene usata volentieri. Vedremo se prossimamente riusciremo ad offrire qualche dato sulle analisi ‘incrociate’ riguardanti le fasce d’età, raffrontate con alcune singole domande.

Nessun commento:

Posta un commento