lunedì 10 settembre 2018

Noi non ci siamo, ma chi conta siete voi

Diamo notizia di questo evento denominato “La grande pedalata della Valbelluna” a cui la nostra associazione non partecipa, anche se ne condividiamo il fine. Tra le realtà associative partecipanti vi sono anche – per quella che è la nostra conoscenza – il WWF del Veneto ed il Gruppo Natura Lentiai. Nel comunicato che segue (che potete trovare anche su FB) queste realtà non sono nominate. Non condividiamo questa scelta, ritenendo che avrebbero invece meritato chiara menzione. Auguriamo ai dirigenti delle singole associazioni di avere una bella partecipazione di pubblico per uno scopo importante.
Alla Grande Pedalata della Val Belluna del giorno 23 settembre prossimo abbiamo inviato anche i seguenti rappresentanti degli Enti e i parlamentari del territorio bellunese:  Alberto Peterle presidente Gal Prealpi Dolomiti, Carlo Zanella sindaco di Cesiomaggiore, Dario Bond deputato, Elisa De Berti assessore Regione Veneto, Ennio Vigne sindaco di Santa Giustina, Federico D’Incà deputato, Federico Dalla Torre presidente Unione Montana Feltrina, Franco Gidoni consigliere Regione Veneto, Franco Zaetta vicepresidente Parco Dolomiti Bellunesi, Gianpaolo Bottaticin assessore Regione Veneto, Jacopo Massaro sindaco di Belluno, Luca De Carlo deputato, Mario De Bon sindaco di Sospirolo, Mirco Badole deputato e sindaco di San Gregorio nelle Alpi, Paolo Perenzin sindaco di Feltre, Paolo Saviane senatore, Roberto Padrin presidente Provincia di Belluno, Roger De Menech deputato, Stefano Cesa presidente Unione Montana Val Belluna, Stefano Deon sindaco di Sedico, Umberto Soccal presidente Consorzio BIM Belluno
Gentilissimi, il 23 settembre prossimo, in occasione della Settimana Europea della Mobilità, promossa dalla Commissione Europea e dal Ministero dell’Ambiente, FIAB Belluno Amici della Bicicletta e FIAB Feltreinbici con la collaborazione di Dolomitibus e Trenitalia hanno organizzato LA GRANDE PEDALATA DELLA VAL BELLUNA. L’iniziativa è finalizzata a sostenere il completamento della ciclovia Belluno-Feltre in destra Piave, sperimentare l’intermodalità treno+bici, promuovere l’anello ciclabile della Val Belluna e far conoscere ai partecipanti una parte di quella che sarà la Pista ciclabile del Piave. Pedaleremo lungo strade poco trafficate e spezzoni di ciclabile esistenti che sono già parte integrante della Ciclovia Belluno-Feltre per verificare i progressi fatti e le criticità esistenti, in particolare il pericolosissimo tratto Salmenega-Busche che si è obbligati a percorre ancora sulla trafficata strada statale 50. Abbiamo programmato per le ore 11 una sosta a Santa Giustina dove incontreremo gli amministratori degli Enti interessati. La presente per invitarvi a pedalare con noi, almeno per un tratto di strada, e partecipare all’incontro che si terrà nella sala consiliare del comune di Santa Giustina Confidando nella vostra partecipazione colgo l’occasione per inviarvi i miei più cordiali saluti. Il Presidente di Fiab Belluno Amici della Bicicletta Pierluigi Trevisan

Nessun commento:

Posta un commento