sabato 29 giugno 2019

Verso il 7 luglio; noi ci proviamo.


Ecco il comunicato stampa spedito alle redazioni riguardo al nostro ciclo-raduno

“Partiamo volando molto bassi perché è una proposta decisamente nuova nelle nostre zone. Abbiamo voluto lavorare a questa idea, simpaticamente nostalgica, quando ci siamo resi conto che in Italia vi sono altri momenti di ritrovo dedicati a queste ‘reginette’ ciclistiche degli anni ’70 e ‘80, anche se non proposti come raduni di carattere nazionale. Si tratta di un evento per appassionati e simpatizzanti, ovviamente possessori di questo tipo di bicicletta e per questo limitato a una fetta ben precisa di ciclisti. 
Tutto si svolgerà molto semplicemente: dopo il momento di ritrovo iniziale, a un passo dal centro cittadino, vi sarà una pedalata non troppo impegnativa nel chilometraggio, e stiamo lavorando per offrire la possibilità di trascorrere alcune ore di svago.
Invitiamo alla partecipazione tutte le persone che in qualche angolo di un garage, di una cantina, di un solaio, hanno una loro vecchia e amatissima bici pieghevole tipo “Graziella” o “Cinzia” che sta dormendo sotto un vecchio e impolverato lenzuolo. Noi ci proviamo.”   


Nessun commento:

Posta un commento